Home Parlano di noi UIL FPL SANITÀ – TRENTINO * CARENZA PERSONALE INFERMIERISTICO: VARAGONE: « DENUNCIAMO LA GRAVE SITUAZIONE CHE I LAVORATORI STANNO VIVENDO IN QUESTO PERIODO, SIT-IN DI PROTESTA DAVANTI L’APSS IL 24/9 »

UIL FPL SANITÀ – TRENTINO * CARENZA PERSONALE INFERMIERISTICO: VARAGONE: « DENUNCIAMO LA GRAVE SITUAZIONE CHE I LAVORATORI STANNO VIVENDO IN QUESTO PERIODO, SIT-IN DI PROTESTA DAVANTI L’APSS IL 24/9 »

Condividi Adesso

TRENTINO – La UIL FPL Sanità del Trentino denuncia la grave situazione che i Lavoratori stanno vivendo in questo delicato periodo, in particolare la carenza di personale Infermieristico, Tecnico Sanitario, Ostetrico ed OSS.

La UIL FPL Sanità aveva già paventato il possibile scenario nell’applicare il DL n.44/2021. Nell’ultima riunione in Meet l’Apss aveva rassicurato le Parti Sociali che non si sarebbero creati disagi all’interno dei vari Ospedali Trentini, nulla è stato fatto per poter, almeno, tamponare questa grave situazione che veniva a crearsi.

È semplicemente immorale come si continui a gestire questi Professionisti Sanitari che operano nel mondo della sanità Trentina. Dopo quasi due anni di pandemia dove i Dipendenti hanno sùbito un aggravio di carico di lavoro senza precedenti, oggi l’Apss chiede agli stessi di lavorare di più saltando riposi, ferie ed assenze di qualsiasi genere. Tutto ciò per poter sopperire la mancanza dei colleghi sospesi.

Ci chiediamo quanto possa ancora durare questa situazione. Se si tira troppo la corda primo o poi si spezza!!! Quello che si sta verificando è che, Professionisti Sanitari e OSS dopo anni di onorato servizio chiedono mobilità in altre regioni o addirittura la cessazione dal servizio. Parliamo di lavoratori che ogni giorno operano con diligenza e professionalità. Ma l’Assessorato competente e i Vertici aziendali sono consapevoli di cosa sta avvenendo?

Difficoltoso è anche il lavoro dei Coordinatori delle varie Unità Operative e servizi negli Ospedali di Trento, Rovereto, Cles, Arco, Borgo, Cavalese e Mezzolombardo indotti dai Dirigenti aziendali a riorganizzare la turistica dei Sanitari e OSS che devono cosi rinunciare a ferie e riposi.

In questo periodo un’altra categoria di persone che ne paga le conseguenze è il Cittadino. Dove nel momento in cui si rivolge ad una struttura sanitaria Trentina potrebbe vedersi assistito e curato da professionisti sempre più esausti, in numero minore e con servizi ridimensionati.

Visto che ne l’Assessorato alla Salute ne l’Apss si sta facendo carico di questa grave situazione, come UIL FPL Sanità abbiamo organizzato un Sit-in giorno 24 Settembre c.a. dalle ore 9:30 alle ore 11:30 davanti gli uffici dell’Apss in via Degasperi a Trento per protestare il disagio creato. Giuseppe Varagone e Michele Falzone invitano questi Professionisti a partecipare.

Giuseppe Varagone – Segretario UIL FPL Sanità del Trentino

 

agenziagiornalisticaopinione.it

Share: